Montecchio, 21 gennaio 1944. Foto di Emma Parola

Montecchio, 1944

Lo scoppio del deposito di esplosivi, posto nel centro dell’abitato, avvenuto la sera del 21 1 1944 ha cagionato la rovina della Casa e Chiesa Parrocchiale, e di un antico affresco non dispregevole datato 1505 ritenuto lavoro di Bartolomeo di Gentile da Urbino che decorava il fondo dell’abside.
Nel luglio 1944 fu fatta saltare con le mine anche la chiesuola di S.Michele, posta in capo al paese sull’imbocco della via provinciale per Macerata