caramella di panna

Tra Proust e Perec, le nostre memorie in libertà. Mi ricordo, n. 1 (Promemoria 1, 2010)

Mi ricordo le caramelle di panna, avvolte nella carta bianca e azzurra, che mi dava mia nonna Pina.
Mi ricordo quando andavo a scuola e “studiare è il tuo lavoro”.
Mi ricordo una scamiciata a scacchi bianchi e lavanda, con una margherita applicata davanti, comprata da Fiordelmondo a Pesaro (il signor Ettore, che faccia severa!, la signora Giuliana, sembrava la fata Smemorina, e poi c’era la commessa Pupa)

Costanza Croce Porta

Dall’archivio di Concetta Mattucci: i Conti Spada

La cultura di una nazione ha mille colori: in occasione dei festeggiamenti per il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia (2011), Concetta Mattucci, discendente dei Conti Spada di Pesaro, ha recuperato per noi alcune memorie di famiglia, dagli Eroi alle cucine

Beata Vergine Ginestreto - manichino

Le Madonne lignee del Museo Diocesano di Pesaro, 1. Il manichino della Beata Vergine del Carmine

La memoria del territorio si fa arte nelle Madonne lignee del Museo Diocesano di Pesaro, tra le quali anche il manichino della Beata Vergine del Carmine di Ginestreto di Pesaro